Stampa questa pagina

Come segnalare il proprio sito a Google e farlo apparire nei risultati di ricerca In evidenza

Come segnalare il proprio sito a Google e farlo apparire nei risultati di ricerca - 4.7 out of 5 based on 9 votes

googleCome segnalare il proprio sito a Google e dargli maggiore visibilità in tre step: Add Url, Google Strumenti per Webmaster e Sitemap

Avete appena creato il vostro sito e volete subito darlo in pasto a Google? Fermo restando che, prima o poi, sarà Google stesso a trovarvi, analizziamo passo passo gli step da compiere per far apparire il vostro sito nelle ricerche del gigante americano. Per prima cosa avrete sicuramente a disposizione un vostro Url, ad esempio https://www.miosito.it;

 

Primo step: Segnalare il sito web a Google

Bene, ora andate sul sito web di Google deputato proprio a questo scopo: https://www.google.com/webmasters/tools/submit-url?q&dq&submit=Aggiungi+URL

Segnalare un sito a google add url

In Url, inserite il vostro indirizzo (ad esempio https://www.miosito.it );

Ora spuntate la casella Non sono un Robot.

Cliccate su invia richiesta.

Secondo step: Google Strumenti per Webmaster

Andate su Google Search Console, una volta sulla pagina cliccate in alto a destra su Aggiungi una proprietà (dovete avere un'account Google).

aggiungi proprieta google strumenti per webmaster

Si aprirà una finestra, qui dovete inserire l'indirizzo del vostro sito web.

aggiungi una proprieta url

Una volta cliccato su continua, si aprirà una pagina con un File da Scaricare e Uploadare sul vostro Server per verificare che effettivamente siate voi i proprietari del sito web.

 

verifica proprieta sito web con file

Una volta caricato il File, cliccate su Verifica. Bene, avete verificato la proprietà del vostro sito web. Passiamo al successivo e ultimo step.

Terzo step: Invio della Sitemap a Google

{josociallocker}

Adesso siete ad un punto cruciale, dovete inviare la Sitemap a Google. Una sitemap è un file Xml con elencati tutti gli Url che volete indicizzare. Per ciascuno di essi devono essere indicati due valori: la frequenza di aggiornamento e la priorità. Per generare la Sitemap, e poi modificarla a mano, potete avvalervi di uno dei tanti tool gratuiti oppure, nel caso utilizziate Joomla, di componenti come JSitemap o Osmap. Tra i tool gratuiti vi segnalo: Xml Sitemaps.

Una volta generata la vostra Sitemap, che sarà un file .xml, non vi resta che caricarlo sul vostro Server e segnalarlo a Google tramite Strumenti per webmaster con questa procedura:

inviare sitemap a google menu strumenti per webmaster

Cliccate a sinistra della schermata e aprite il Tab Scansione, poi cliccate su Sitemap.

Una volta su Sitemap, cliccate in alto a destra sul pulsante Aggiungi/Testa Sitemap, inserite il percorso relativo del file xml che avete precedentemente caricato sul Server dove risiede il sito web e poi cliccate su Invia Sitemap.

Bene, ora avete segnalato il vostro sito a Google e dovreste vedere il vostro sito web nei risultati di ricerca entro qualche giorno.

 

Come apparire su Google immagini

Per inviare le immagini del vostro sito web su Google immagini, è necessario creare una sitemap delle immagini e inviarla a Google tramite la Search Console esattamente come spiegato sopra per la sitemap. Google immagini dispone di potenti strumenti per la ricerca delle immagini sul Web, qualche giorno fa ho creato una Guida a Google Immagini dagli una letta. 

Per creare una sitemap delle immagini ti consiglio di scaricare Screamingfrog. 

 

  {/josociallocker}

Come apparire su Google Maps

google my businessIl posizionamento della propria attività su Google Maps è ormai diventato molto importante, dato che, se si cerca una qualsiasi azienda, negozio o hotel su Google, i primi risultati suggeriti sono proprio quelli presenti sulle mappe.

Google Maps è il servizio che permette di creare un profilo della propria attività visibile sulle mappe di Google e che, da giugno 2014, fa parte di Google My Business, la dashboard che consente di gestire e tracciare la presenza online della propria attività commerciale attraverso diverse piattaforme, incluse Google Local, Google+, Google Analytics e Adwords.

Se la vostra azienda è avviata, è molto probabile che siate stati inseriti automaticamente su Google Maps e che dobbiate solo rivendicarlo. Per quanto riguarda le nuove attività o nuove sedi, dovrete inserirle voi. Ma cosi si fa? Lo scopriamo, passo per passo, in questa guida.

 

 

Primo step: Collegatevi a Google My Business

inizia oraCon il vostro account di Google (se non ne avete uno, createlo), accedete alla pagina principale di Google My Business e cliccate su "Inizia ora". Nella pagina che si apre, digitate il nome della vostra attività nel box in alto a sinistra per accertarvi che essa non sia già stata inserita automaticamente da Google.

Se la vostra azienda non è presente, scegliete la voce "Fammi inserire i dettagli completi relativi all'attività". Se si apre la finestra che vi informa che vi sono attività simili a quella da voi inserita, cliccate su "Nessuna corrispondenza" e proseguite.

 

Secondo step: Compilate la Scheda Azienda

aggiungi la tua attivitaA questo punto, si aprirà una scheda che dovrete compilare in ogni suo campo con i dati relativi al vostro esercizio commerciale (Nome, Indirizzo, Informazioni di contatto, Categoria, ecc.). Ricordate: quanto più specifiche ed accurate saranno le informazioni sulla vostra attività, tanto più facile sarà rintracciarvi su Google.

La selezione della categoria è molto importante in quanto è essenzialmente il modo con cui Google classificherà la vostra azienda e il tipo di query di ricerca per cui verrete mostrati. Scegliete dunque la categoria che meglio identifica l'ambito di competenza della vostra attività.

Se la posizione indicata dal segnaposto rosso non fosse corretta, correggetela cliccando sulla voce "Correggi posizione errata indicatore" e spostando l'indicatore nel punto giusto.

Un ultimo consiglio, inserite nel nome dell'attività una Keyword di ricerca. Ad esempio, se sei un idraulico, chiama la tua attività Idraulico Antonio.

 

Terzo step: Inserite gli orari

Dopo aver cliccato su continua, potete inserire gli orari di apertura e chiusura della vostra attività, le fotografie e una vostra generica descrizione. L'inserimento degli orari è molto importante. Aggiungete l'orario di lavoro di una settimana standard, mentre per i giorni che seguono un orario diverso, impostate degli orari speciali.

Per segnalare le pause durante l'orario di lavoro, usate la funzione "Aggiungi orari". A questo punto, dopo aver contrassegnato con un flag "Accetta termini di servizio", cliccate su continua e il gioco è fatto.

 

Quarto step: Verificate la vostra attività

verifica attivita google mu businessGoogle vorrà verificare che la vostra attività esista davvero e per questo vi chiederà di digitare nell'apposito box un codice di conferma che sarà inviato, a vostra scelta, via posta su una cartolina, con tempi di ricezione di 1-2 settimane, o, molto più velocemente, per mezzo di una chiamata automatica o di un SMS.

 

Come facilitare l'indicizzazione della tua attività su Google Maps

Ora che avete creato la mappa della vostra attività commerciale su Google My Business, è arrivato il momento di dedicarvi alla sua ottimizzazione. Molte delle ricerche di Google avvengono attraverso Google Maps, pertanto, per non rischiare di perdere una buona fetta di potenziali clienti, è essenziale segnalare i propri dati di contatto al maggior numero di siti. Il fatto che i vostri recapiti presenti sul web combacino con quelli della vostra scheda di Google Maps, fa si che Google li consideri delle fonti attendibili e che quindi migliori il posizionamento della mappa.

Iscriversi su siti come Pagine Gialle, molto forte sui motori di ricerca e con un ottimo trust rank, vi permetterà di aumentare le probabilità di essere messi in evidenza su Google Maps. Ma fate in modo che i dati siano gli stessi su tutti i siti, altrimenti avrete sprecato inutilmente il vostro tempo. Anche le recensioni giocano a favore del posizionamento, soprattutto se le fonti da cui esse provengono sono attendibili.

Ecco perché, anche per le mappe, è importante che voi incentiviate le recensioni da parte degli utenti e che rispondiate sempre, soprattutto a quelle negative, per incrementare la vostra credibilità in rete.

 

Come rimuovere un risultato da Google

Se invece vui eliminare un risultato da Google ti invito a leggere il mio articolo su come pulire i risultati sulle SERP di Google e Brand reputation.

Letto 52355 volte Ultima modifica il Domenica, 03 Novembre 2019 21:11
Roberto Ettorre

Mi chiamo Roberto Ettorre, mi occupo di ottimizzazione SEO e realizzazione siti web. Realizziamo insieme il tuo prossimo progetto? Se vuoi saperne di più contattami.